Gaia Planet

Dove l'Entusiasmo fa bene alla Vita

Nascita e Sviluppo degli
Arcipelaghi per la Libertà di Espressione dei Talenti

L’idea di creare Arcipelaghi di Operatori di Benessere è nata nell’agosto 2012 ad Abano Terme durante il raduno di “Tempo di Cambiare”, il meraviglioso ed ispirante podcast che mandava in onda il maestro Italo Cillo via web dalla sua sede di Malta. Al Raduno parteciparono circa 300 Timechangers, coloro che superano i limiti del tempo e delle cose già stabilite dalla Matrix.


Il 12 maggio 2013 venne organizzata la posa della prima pietra di Arcipelago One-Mystic Rose, il Villaggio dei Talenti (TalentCity) che sorgerà attorno al colle di San Giorgio nel comune di Montichiari. Tale Villaggio comprenderà la ristrutturazione di un ampio complesso agricolo, un tempo sede di un Monastero per agostiniani (VII e VIII secolo), che servirà da Foresteria per accogliere le delegazioni dei vari Arcipelaghi Atloc-per la Libertà di Espressione dei Talenti-che giungeranno in visita da ogni parte del mondo. In visita per vedere come si vive in un Villaggio dei Talenti e portare tante idee nel proprio Arcipelago. Vicino alla Foresteria sorgerà l’area residenziale dove vivranno 90 famiglie, con i loro bambini che frequenteranno la Scuola dei Talenti nel villaggio. Sulla collina di San Giorgio (dove si trovano i resti di un’antica chiesa e prima ancora di un tempio romano) sorgerà il Tempio per la Connessione delle Coscienze, aperto a tutti i popoli della Terra.


L’anno 2014 venne dedicato alla nascita spontanea dei primi Arcipelaghi Atloc e per creare una guida adatta a tale scopo si riunì il Comitato dei 72 Costruttori di TalentWorld, nel week end del giorno delle Palme, nell’Abbazia di Maguzzano a Lonato sul Garda. In quella sede fu approvato il libro guida “Pegasus Book-La Genesi” ed una traccia del Progetto Pegasus che poi sarebbe diventato attivo poco dopo. Nel settembre 2014 nacque il gemellaggio con l’Arcipelago di Assisi, grazie al lancio del MEDMOB “Coscienze in Connessione” che ogni sabato da allora chiama in meditazione oltre mille gruppi che condividono la necessità di sviluppare e vivere un modus vivendi che porti il mondo alla Pace, Armonia, Unità e Compassione globale. In quel mese, all’inizio della Marcia per la Pace Perugia-Assisi, venne lanciato il libro-guida “Pegasus Book-La Genesi” e coniata la prima traccia della Regola Aurea di TalentWorld.

Le esperienze di quegli anni, a partire dal 1992 con il Progetto Olympia nell’Uovo di Colombo sviluppato nel nord Italia, permisero al Primo Cavaliere di Pegasus M.A. Ramius, di individuare , nel marzo 2015, una lista di 144 Operatori di Benessere, presenti in 10 nazioni, che accettarono la nomina di Cavalieri di Pegasus per portare a buon fine il primo Progetto Pegasus biennale (2015-2017). Il 21 marzo 2015 furono eletti via internet i 9 Consiglieri facenti parte del Consiglio Direttivo dei Cavalieri di Pegasus (KP Council) che coordinano Arcipelago Uno, il primo Arcipelago Atloc al mondo con una propria struttura, con sede a Montichiari ma apertura verso il mondo intero.


Il 2015 fu anche l’anno di Expo Milano, la Grande Esposizione Internazionale che Arcipelago Uno portò all’interno della sala Comunale di Montichiari, in collaborazione con la Fondazione Zanetto, in due occasioni con conferenza e forum alla presenza di importanti relatori. Nel maggio 2015 si riunirono a Montichiari i Cavalieri di Pegasus in assemblea che poi in 40 firmarono l’atto di costituzione di Arcipelago Uno. Al TalentGold quinta edizione del dicembre 2015 fu presentato il progetto dell’Articolo 31 che ogni Arcipelago Atloc doveva organizzarsi da portare ad ogni ambasciata e consolato del mondo. L’Articolo 31 riguarda la Regola Aurea di Talent World e viene proposto di aggiungerlo ai 30 Articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.


I primi 9 Arcipelaghi Atloc, annunciati nel dicembre 2015, lavorarono per tutto il 2016 per portare avanti il Progetto Pegasus ed a fine anno gli Arcipelaghi erano saliti a 90. Il 9 dicembre 2016 furono nominati 11 Giudici che compongono la Corte di Garanzia della Regola Aurea di TalentWorld ed hanno il compito di garantire il buon funzionamento delle elezioni nel Ramo Eletto. 


Ecco che il 21 aprile 2017 gli Ambasciatori dei 90 Arcipelaghi Atloc hanno eletto il Consiglio Federale di prima linea di TalentWorld, nove consiglieri e nove supplenti  che sono i primi rappresentanti del Congresso-Agorà di GAIA PLANET che verrà formato nel maggio 2019 da altri due Consigli Federali per un totale di 81 consiglieri (altri 27 consiglieri nell’aprile 2018 e 36 consiglieri nell’aprile 2019). Se nella prima elezione il voto fu assegnato a livello individuale, nelle elezioni di aprile 2018 e 2019 il voto verrà assegnato alle Pattuglie iscritte nella lista, composte ognuna da 9 consiglieri. Quindi nell'aprile 2018 verranno eletti, da oltre 300 Operatori tre Pattuglie scelte tra quelle messe in lista (circa 40); altre 4 Pattuglie verranno elette dagli Operatori che saranno nella lista dei Grandi Elettori nell'aprile 2019. Il Congresso-Agorà di Gaia Planet che si riunirà nel maggio 2019 sarà composto da 81 Consiglieri che decideranno le sorti della nuova Dichiarazione universale dei diritti umani e la Carta dei Popoli.

Scialuppe, Pattuglie, Comunità di Base e KP Council per ogni Arcipelago

L’Operatore GP o il TalentPoint che chiede di diventare Ambasciatore del proprio Arcipelago Atloc deve attendere conferma da parte del KP Council di Arcipelago Uno, prima di attivarsi. 


Riceverà il Decalogo di GAIA PLANET ed un modulo dove potrà scrivere il nome del suo Arcipelago (dedicato ad un Talento, o alla sua Città, o Regione, o ad una Costellazione, un fiore, come desidera) e dove potrà segnalare i suoi primi due delegati con cui formare la prima Scialuppa del suo Arcipelago. 


Subito dopo l’invio della lettera di nomina a Cavaliere di Pegasus riceverà la documentazione necessaria e concordata, con la quale il suo Arcipelago entra di diritto nella Federazione degli Arcipelaghi Atloc.


L’Ambasciatore ed i suoi due delegati entrano di diritto nella Lista dei Grandi Elettori per l’elezione del Consiglio Federale di seconda linea di TalentWorld che si svolgerà online tra l’11 ed il 21 aprile 2018. 


Nulla vieta all’Ambasciatore di essere anche Sostenitore e Partner di Universal GAIA. In entrambi i casi può usare il sistema PAYPAL per ulteriori donazioni, utilizzando il pulsante che trovi nella pagina del Secondo Passo.


L’Ambasciatore AGP con i suoi due delegati forma la Scialuppa-Madre del suo Arcipelago Atloc. Quando le Scialuppe diventano tre si forma una Pattuglia e nove Pattuglie formano una Comunità di Base dell’Arcipelago, la sua assemblea formata da 81 Operatori che può eleggere il proprio KP Council e dar vita ad un proprio Pegasus Project, prendendo spunti dal Pegasus Project di Arcipelago Uno.


Ogni membro di un Arcipelago può diventare un Partner di Universal Gaia e dar vita ad un Progetto Gaia per la Qualità di Vita in Gaia Planet, in riferimento ad uno o più settori della lista dei 18 Pilastri di Vita di Gaia Planet. 

Eccoli: 

Arcipelago dei Talenti, Ambiente, Animali, Arte e Letteratura, Consapevolezza, Economia, Educazione, Esoterismo, Giustizia e Leggi, Governance e Politica, Infrastrutture, Migranti e Frontiere, Media e Comunicazione, Relazioni, Salute e Benessere, Scienza, Spiritualità, Vita Extraterrestre.


Ogni Progetto Gaia viene autorizzato e controfirmato dall’agenzia IPOA Service, incaricata dal KP Council di Arcipelago Uno, la quale assegnerà al progetto proposto un opportuno sigillo di “Qualità di Vita in Gaia Planet”. 


L’accordo riguarda anche le condizioni economiche per diffondere e pubblicizzare quel Progetto Gaia a tutta la Federazione ma anche tramite i Media regionali, nazionali ed internazionali.

Quando un Operatore avrà da proporre un Progetto Gaia lo comunichi alla email:

arcipelagoone@gmail.com

Riceverà da IPOA Service la modulistica da compilare per l’accordo da definire.

L'immagine a sinistra mostra uno dei due meeting coordinati nel 2015 da Arcipelago Uno e Fondazione Zanetto nella sala consiliare del Comune di Montichiari per sviluppare il tema di EXPO2015 "Nutrire il Pianeta-Energia per la Vita".