Gaia Planet

Dove l'Entusiasmo fa bene alla Vita

PETIZIONE PER RIDARE LA VITA AD UN MILIARDO DI PERSONE

PETIZIONE PER RIDARE LA VITA

AD UN MILIARDO DI PERSONE

“PROGETTO PEGASUS: SMINAMENTO E RICOSTRUZIONE”

Prima e Seconda Fase:

“SMINAMENTO CON DRONI e RICOSTRUZIONE CON VILLAGGI GAIA”

PREMESSO CHE:

  • Nonostante il grande successo della prima Campagna Internazione contro le mine-antipersona alla fine degli anni ’90, che spinse molti Stati ad emanare leggi per la proibizione di costruire mine-antipersona ed a conferire al comitato stesso il Premio Nobel per la Pace 1997.

CI RISULTA CHE OGGI

  • Esistono ancora attive ben 110 milioni di mine anti-persona in 60 Paesi del mondo in un’area grande come 30 volte l’Italia, da cui quasi un miliardo di persone civili sono costrette ad allontanarsi poiché non possono né coltivare quelle terre e neppure viverci nelle loro case.
  • Con i mezzi ed i tempi attuali di sminamento ci vorrebbero 1000 anni per ripulire completamente quelle aree dove ancora oggi muoiono ogni giorno molti civili ma anche militari per incidenti “sul lavoro”..
  • Con i nuovi droni, tecnologicamente avanzati e appositamente costruiti come “cacciatori di mine”, guidati da computer portatili, si può invece risolvere il problema in 10 anni.

QUINDI PROPONIAMO CHE:

  • Vengano effettuati in ogni Nazione appartenente all’ONU corsi per “Piloti di droni cacciatori di mine” e che tali piloti vengano inseriti nei nostri Gruppi Operativi coordinati dal nostro Comitato Internazione Sminamento con Droni (CISD).
  • Che tali Gruppi CISD siano autorizzati dall’ONU a prendere contatti con le ambasciate di ciascun Paese vittima di mine per avere il permesso di procedere allo sminamento nel territorio interessato, con l’assistenza dei Caschi Blu e dei Servizi di Sicurezza del Paese ospitante.
  • Che i Fondi per tale attività (corsi, viaggi, permanenza, ospitalità, servizio) vengano attivati da donazioni da parte di privati, borse di studio statali e fondi provenienti dai bilanci nazionali ed internazionali dedicati ad “attività per la cooperazione internazionale”.
  • Che la presente “Petizione per la Vita-Prima e Seconda fase del Progetto Pegasus-Sminamento e Ricostruzione ” venga istruita su tre filoni:

h1) Raccolta firme popolari tramite moduli cartacei durante i meeting, convegni e banchetti in ogni singola Regione italiana, da consegnare poi, entro un termine stabilito, ai Presidenti di ogni Regione e poi tutte insieme alla Presidenza del Consiglio Italiano e al Presidente della Repubblica. Primo termine di un anno a partire dal 8 maggio 2018, Giornata Mondiale della Croce Rossa e della Mezza Luna.

h2) Raccolta firme a livello internazionale tramite il supporto del canale di CHANGE.ORG e diffusione del link di riferimento ad ogni livello

h3) Dare mandato, nel maggio 2019, al Comitato Internazionale Sminamento con Droni (CISD) di consegnare le firme raccolte alle Ambasciate di tutto il Mondo per aiutare il buon esito della seconda fase del “Progetto Pegasus: Sminamento e Ricostruzione”.

SEGUE IL TESTO DELLA PETIZIONE:

“Noi Popoli della Terra ci rivolgiamo ai Governi riconosciuti delle Nazioni odierne per proporre, in sede ONU, che siano autorizzati i Gruppi Operativi del CISD (Comitato Internazionale Sminamento con Droni) ad entrare negli Stati in cui esistono ancora zone con mine-antiuomo attive, per attivare la prima fase “SMINAMENTO” del “Progetto Pegasus” adottato dal CISD

CHIEDIAMO che i Gruppi Operativi siano costituiti da civili istruiti dal CISD tramite corsi adatti per assegnare il diploma di “Pilota per Droni Cacciatori di mine-antipersona”. Trattasi di Droni tecnologicamente avanzati che in 10 anni risolvono un problema che con le attuali modalità in atto impiegherebbero 1000 anni.

CHIEDIAMO poi che, una volta terminata in un Paese vittima delle mine la prima fase dello “Sminamento” venga attivata la Seconda Fase di RICOSTRUZIONE del “Progetto Pegasus”, studiato per la raccolta di fondi internazionali utili per la costruzione dei nuovi “Villaggi di Gaia Planet” secondo i canoni eco-compatibili dell’Articolo 31, considerato anche la Regola Aurea di TalentWorld-La Civiltà dei Talenti, approvata dalla Federazione mondiale degli Arcipelaghi Gaia dei Talenti Umani e conosciuta come Rete di Gaia Planet.

CHIEDIAMO che il primo “Villaggio Gaia”, quale Centro di Coordinamento mondiale del “Progetto Pegasus” venga costruito a Montichiari (Brescia-Italy) in località San Giorgio dove sono già in atto contatti con la proprietà del terreno e di un vecchio cascinale protetto dalla Sovrintendenza ai Beni Culturali in quanto vi sorgeva un antico monastero. In questo Villaggio Gaia, denominato “Arcipelago One” sorgeranno laboratori, accademie ed università, oltre ad una foresteria per accogliere le delegazioni da altri stati per partecipare a corsi di formazione quale appunto il diploma di “Pilota di Droni Cacciatori di Mine” ma anche corsi per preparare i tecnici alla costruzione e gestione dei Villaggi Gaia.

Quindi firmiamo questa Petizione per chiedere ai destinatari citati l’attivazione della Prima e Seconda Fase di Sminamento del Progetto Pegasus.”

Montichiari, 8 maggio 2018

=======

Primo Firmatario della Presente Petizione:

Mario Cherubini-giornalista e scrittore

Coordinatore di Arcipelago Gaia Uno

e segretario della Fondazione Zanetto

La Casa della Conoscenza e del TalentGold.

Via XXV Aprile, 30- 25018 Montichiari (BS-Italy)

[email protected]

www.gaiaplanet.net

potete firmare la Petizione che trovate qui: https://chn.ge/2qyBXfC